DOPPIA VISIONE – VOTARE PER IL FUTURO: elezioni, lavoro e la costruzione di un domani migliore

DOPPIA VISIONE – VOTARE PER IL FUTURO: elezioni, lavoro e la costruzione di un domani migliore

di Pietro Vivone & Filippo

 

Eccoci ancora una volta nel nostro luminoso soggiorno, un’altra domenica di quiete e di riflessione. La luce del sole filtra attraverso le tende, dipingendo ombre danzanti sul pavimento mentre Filippo, con la sua consueta energia, costruisce una città di mattoncini colorati sul tappeto. La televisione in sottofondo mormora notizie sulle imminenti elezioni europee e amministrative, catturando la sua attenzione tra una costruzione e l’altra.

Filippo: Papà, perché la signora in TV parla tanto delle elezioni?

Pietro: Le elezioni sono un momento molto importante, Filippo. Con il voto noi adulti decidiamo chi vorremmo che prendesse delle decisioni importanti per tutti noi. È un po’ come quando scegliete il capitano della tua squadra di calcio, non basta che sia il più bravo a giocare, deve essere anche onesto e volenteroso.

Filippo: E tutti possono votare?

Pietro: I maggiorenni hanno il diritto di votare. Votare è un po’ come avere un superpotere che ci permette di scegliere chi pensiamo possa fare del bene per la nostra città o per il nostro paese.

Filippo: E il lavoro, papà? Anche lì si vota?

Pietro: A lavoro non usiamo schede elettorali, ma ogni giorno con le nostre azioni e decisioni è come se ‘votassimo’. Per esempio, quando una persona sceglie un lavoro, sta in un certo modo decidendo dove e come vuole investire il suo tempo e le sue energie negli anni a venire, quando invece compriamo scegliamo quali aziende sostenere.

Filippo: Quindi scegliere un lavoro è importante come votare?

Pietro: Assolutamente! Scegliere il proprio lavoro è molto importante. Quando facciamo un lavoro che ci appassiona e che contribuisce al bene comune, è come se dessimo un voto per un futuro migliore. Alcune persone scelgono lavori che aiutano direttamente gli altri, come i medici o gli insegnanti, mentre altri possono lavorare in aziende che proteggono l’ambiente o creano nuove tecnologie per aiutare tutti noi.

Filippo: Vuoi dire che anche le piccole scelte possono cambiare il mondo?

Pietro: Proprio così. Ogni scelta, anche la più piccola, può avere un impatto grande. Come quando decidi con quale dei tuoi mattoncini costruire. Alcuni costruiranno strade, altri scuole o parchi. Nel lavoro e nelle elezioni, le nostre decisioni contribuiscono a costruire la società e cambiare i territori in cui viviamo.

Filippo, pensieroso, guarda la sua città di mattoncini, poi sorride.

Filippo: Un giorno, papà, voterò anch’io e sceglierò un lavoro che mi piace e che aiuta le persone.

Pietro: Ne sono certo, Filippo. E qualunque cosa tu decida di fare, ricorda che le tue scelte sono importanti. Ogni voto conta, e ogni lavoro ha il suo valore nel costruire qualcosa di grande.

Il resto della giornata trascorre tra giochi e risate, ma il tema delle elezioni e del lavoro ritorna più volte nei nostri discorsi. Filippo, con la sua curiosità infinita, sembra già pronto a fare la sua parte nel mondo, un mattoncino alla volta.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

12 − undici =